Ultimo assalto a Riace. La giunta leghista prova a chiudere il poliambulatorio per i poveri.

L’ennesimo tentativo di distruggere il modello di accoglienza di Riace passa per la chiusura di un centro che ha garantito assistenza medica gratuita a chi ne aveva bisogno, indipendentemente dal colore della pelle, dalla nazionalità e dal credo religioso. Ancora una volta, però, Riace resiste, anche grazie a Mimmo Lucano

Futurologico

All’Università la Sapienza di Roma un’onda rossa accoglie Mimmo Lucano, il sindaco sospeso di Riace, simbolo dell’Italia migliore. La schiuma nera e rabbiosa di Forza Nuova resta fuori dell’Ateneo. È una schiumetta in effetti. Solo un gruppetto sparuto di una ventina di predicatori di odio. Piazzale Aldo Moro, invece, è gremito di una folla antifascista e antirazzista che prima aspetta l’arrivo di Lucano, poi inonda l’Ateneo. In & Out oggi nello sc(h)emino di Lara Ghiglione.