La Resistenza è comune, la Rivoluzione è femmina ed è appena cominciata

Ascoltate le piazze di questi giorni, ascoltatele con attenzione mentre cantano Bella Ciao, le voci predominanti sono femminili tanto da sembrare piazze di sole donne, perché il cambiamento sociale, politico, culturale, non potrà esserci davvero finché non cambierà la loro condizione.
Scrive Salvatore De Luca

I nuovi partigiani siamo noi

Eccoci qui. Oggi ci siamo presentati ai lettori di Strisciarossa. Cosa abbiamo scritto? Beh, alla fine di una settimana che era iniziata proprio nera nera, c’è venuta in mente una sola cosa: che noi siamo quelli che canteranno sempre “Bella Ciao” pure se l’anagrafe ci dice che allora non c’eravamo. Adesso ci siamo e ci saremo anche domani. Grazie Strisciarossa!