Pecora Elettrica: doveva riaprire, l’hanno bruciata di nuovo. A Roma la libreria che fa paura ai fascisti.

In Fahrenheit 451 Ray Bradbury scriveva: “Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive.”

Stato d’emergenza nazismo. Lo ha deliberato la città tedesca di Dresda. E se prendessimo esempio?

Il consiglio comunale del capoluogo sassone, a maggioranza, ha denunciato che “idee e azioni antidemocratiche, antipluraliste, misantrope e di estrema destra, compresa la violenza, avvengono con sempre maggiore frequenza”, ha anche stabilito che le autorità “si impegnano a rafforzare la cultura democratica dei cittadini, offrendo una migliore protezione alle minoranze e alle vittime della violenza antidemocratica.”