La spartenza del Sud

Siamo migranti economici, lasciamo la nostra terra come abbiamo fatto già in passato, con la differenza che oggi, lo facciamo probabilmente per sempre. E la “spartenza” – la separazione – diventa un addio con conseguenze catastrofiche per tutti. Un contributo di Giuseppe Valentino

Reggio, ti scatterò una foto

Una giornata voluta, vissuta e ricca di emozioni. Un rotolare verso Sud per seminare i semi di un Paese più unito. Di un mezzogiorno dal quale smettere di scappare per studiare, lavorare e curarsi. Gli scatti più belli dal sito della Cgil e dai social