Una Campania nel solco giallo-rosso?

In Campania più precari non si può. Anche in virtù dei 471 navigator vincitori di concorso rigettati dalle stesse Istituzioni. Si, certo, alcune do queste soffrono di eccessivo personalismo: è accaduto al Viminale, c’è chi ancora sta cercando di porvi rimedio; accade al vertice della Regione. Secondo Rita Labruna è tempo di una nuova stagione. E le istanze che arrivano dall’Irpinia riguardano molte altre località dell’Appennino

La democrazia e il suo tempo

Rousseau o non Rousseau, la verità è che se vogliamo la democrazia dobbiamo avere la forza di rivendicare il nostro tempo e di liberare le nostre vite dal ricatto della precarietà. Perché la democrazia è un meccanismo complesso che richiede tempo per incontrarsi, conoscersi, confrontarsi, capirsi, superare le differenze, raggiungere una sintesi. Una riflessione di Luca Cioffi