Il nostro diritto alla rabbia

Con la caduta del passato governo abbiamo evitato il baratro, ma l’odio della destra va ancora combattuto. La sinistra riuscirà a farlo solo se si farà carico della rabbia di chi è stato abbandonato ai margini, giovani compresi. Anzi meglio: “La sinistra deve amarla quella rabbia, farne la forza delle sue idee. Deve dire che è giusto non poterne più in un paese ad ascensore sociale fermo.” Un post di Luca Stanzione

Colin Crouch: “L’Italia – e la Sinistra – hanno un’occasione per salvarsi. Non sprecatela.”

Tra poche ore terminerà il secondo giro di consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Scopriremo così se ci sarà una nuova maggioranza oppure no. E in quel caso capiremo anche se il nuovo governo sarà pronto a cambiare l’agenda politica. Intanto una conversazione con il sociologo inglese Colin Crouch ci avverte: “dovete lavorare insieme per salvare il Paese dai veleni del nazionalismo.” Un’intervista inedita all’autore di “Post-democrazia” e di “Identità perdute” (Laterza)