Ultimo assalto a Riace. La giunta leghista prova a chiudere il poliambulatorio per i poveri.

L’ennesimo tentativo di distruggere il modello di accoglienza di Riace passa per la chiusura di un centro che ha garantito assistenza medica gratuita a chi ne aveva bisogno, indipendentemente dal colore della pelle, dalla nazionalità e dal credo religioso. Ancora una volta, però, Riace resiste, anche grazie a Mimmo Lucano

L’Europa dice no a ong e porti aperti. “Salviamo le bestie, ma non gli esseri umani.” L’amarezza di Pietro Bartolo per il voto del Parlamento UE

A Strasburgo oggi si poteva scrivere una pagina molto diversa. Una di quelle che avrebbe aiutato l’Europa a ritrovare l’anima perduta. E invece i parlamentari chiamati a votare la cosiddetta risoluzione pro-ong hanno detto no. «È incredibile. – ha dichiarato il medico di Lampedusa Pietro Bartolo, uscendo dall’aula – Ci occupiamo di salvare le bestie, ma non gli esseri umani. Ieri abbiamo deciso di difendere le api, oggi abbiamo deciso di non salvare gli esseri umani».

Futurologico

All’Università la Sapienza di Roma un’onda rossa accoglie Mimmo Lucano, il sindaco sospeso di Riace, simbolo dell’Italia migliore. La schiuma nera e rabbiosa di Forza Nuova resta fuori dell’Ateneo. È una schiumetta in effetti. Solo un gruppetto sparuto di una ventina di predicatori di odio. Piazzale Aldo Moro, invece, è gremito di una folla antifascista e antirazzista che prima aspetta l’arrivo di Lucano, poi inonda l’Ateneo. In & Out oggi nello sc(h)emino di Lara Ghiglione.