Vale più un operaio dell’Ilva che 10 ex ministri razzisti. L’autogol bestiale del leader della Lega che, in un colpo solo, offende Balotelli e le tute blu

La più grande acciaieria d’Europa sull’orlo del baratro e c’è chi non perde l’occasione per sfruttare il dramma di 10.700 lavoratori e difendere chi inneggia al nazismo e si professa razzista

Un pugno al razzismo, un calcio alla guerra. Città del Messico chiama Istanbul.

Gino Strada ha un sogno. Che alla finale di Champions League in programma a Istanbul, non si presenti nessuno, che siano le squadre a dire: “Noi qui non giochiamo”. Impossibile non pensare a quella sera di 51 anni fa: a Tommie Smith e John Carlos e ai loro pugni alzati. Ma questa è anche la storia del St.Pauli, del cestista Enes Kanter e di un’epica tifoseria contro razzismo e violenza

Calcio femminile e sessismo. Cosa sta cambiando con le #ragazzemondiali?

Torna in campo questa sera alle 18.00 la Nazionale femminile di calcio contro le calciatrici cinesi per l’incontro valido per gli ottavi di finale della Coppa del Mondo. A un anno dall’onta dei mondiali di Russia, ai quali la nazionale maschile non è riusciata qualificarsi, in molti si stanno appassionano alle ragazze di Milena Bertolini. Purtroppo come spesso accade ad avere maggior risalto non sono le gesta sportive di queste talentuose atlete, ma certi commenti sessisti che resistono sulla stampa e sui social. Ospitiamo Nadia Somma, D.i.Re-Donne in rete contro la violenza