Andiamo Avanti (Pop!) nonostante tutto…

È un periodo complicato per chi ha deciso di dedicarsi ai problemi delle altre persone. Tutte. Soprattutto degli ultimi. Per chi opera pensando che la solidarietà e il rispetto delle diversità siano valori assoluti. Per chi si è dovuto abituare a essere definito zecca rossa, buonista, comunista con il rolex. E tanti altri nomignoli più o meno volgari, più o meno aggressivi, spesso sessisti se rivolti ad una donna. Succede ovunque, forse di più nei territori con amministrazioni di destra a trazione leghista. Dove il consenso è anche fatto di manifestazioni di intolleranza e fastidio verso chi la pensa diversamente, verso chi rispetta la diversità e non fa distinzioni tra autoctoni e stranieri, quando si tratta di aiutare chi ha bisogno. È in questi contesti che, alcune volte, verrebbe voglia di chiudersi nel proprio fortino, che in questo caso corrisponde alla propria Camera del Lavoro, per evitare di ricevere insulti gratuiti e di subire inutili frustrazioni. Niente di più sbagliato. L'esperienza di un territorio e di una Camera del lavoro giovane e pop. Scrive Lara Ghiglione, segretaria generale della Camera del lavoro di La Spezia

Nel nome di Genny

Storie che si intrecciano in una Masseria confiscata alla camorra ad Afragola, in provincia di Napoli. Come quelle dei giovani che ne hanno fatto rifiorire i terreni per dare vita a economia ed energie pulite. In estate il fondo si anima grazie a decine di ragazzi e anziani, a stretto contatto per una settimana tra campi, cucine e seminari. Siamo in un luogo impregnato di storie. Come quella di Antonio Esposito Ferraioli, sindacalista della Cgil, assassinato dalla camorra. O quella di Genny Cesarano, ucciso per sbaglio ad appena 17 anni. Ci accompagna Gianluca Torelli, della Camera del lavoro partenopea

Energie Arcobaleno

Ci sono quei giorni in cui ti sembra che i polmoni si riempiano di aria fresca, pulita. Quei giorni in cui le fatiche della quotidianità, le preoccupazioni per il futuro, il pessimismo per l’avanzata delle destre e la crescita dell'intolleranza, del razzismo, dell’individualismo ti sembrano meno pesanti. Ieri è stato uno di quei giorni. Tania Scacchetti, segretaria nazionale Cgil racconta il Modena Pride 2019

L’Internazionale dei giovani

Per tutti quelli nati negli ultimi venticinque anni almeno, la Comunità Europea ha rappresentato il contesto politico ed economico in cui ci si è formati culturalmente ed emotivamente. Oggi i giovani europei cercano spazi per rivendicare un'idea alternativa di futuro: con la dignità del lavoro, il rispetto dell'ambiente, la solidarietà internazionale al centro. Alla vigilia del voto europeo, ospitiamo l'intervento di Giulia Piccioni, segretaria nazionale dell'Associazione I Pettirossi

Il modello di integrazione sta per fallire?

Quando da straniero le difficoltà di accesso al welfare sono tali da vedermi negati diritti che al vicino di casa nelle mie stesse condizioni ma italiano sono semplificati, quando i miei figli devono aspettare i 18 anni per ottenere la cittadinanza, quando io o mia moglie - che abitiamo qui da 20 anni - non riusciamo a diventare cittadini italiani con pienezza di diritti ma soprattutto capacità di contribuire al progresso sociale del Paese, quando anche un buono scuola o l'accesso alla mensa diventa un'impresa… che idea mi devo fare dell'Italia?