Da che parte stanno le Sardine? La risposta più bella dal palco di Reggio Emilia. Con Adelmo Cervi dalla parte giusta della storia.

Chiamatemi compagno, non sono un signore” – chiarisce subito Adelmo Cervi quando prende la parola dal palco di Piazza Prampolini. Una piazza piena zeppa come tutte quelle che l’hanno preceduta finora e piena di richiami alla storia democratica e antifascista del nostro Paese.

“Mi sento legato a voi anche se vi conosco poco – ha spiegato ai ragazzi che lo avevano presentato un istante prima – mi è bastato sentire che vi presentate cantando Bella Ciao. E questa è una cosa. E poi siete anche contro quello sporcaccione che pensa di essere il padrone di questo mondo, lui e tutti quelli come lui.”

Le 6000 Sardine spiegano: “Noi vogliamo svegliare la storia, farla sentire a tutti anche a quelli che fanno finta che il fascismo non sia mai esistito e che i neofascisti oggi non ci siano.”

Adelmo Cervi, figlio del terzo dei fratelli Cervi, trucidati a Reggio Emilia nel dicembre del 1943, li guarda. E’ lì sul palco anche per suo padre: “perché noi accusiamo i giovani di non partecipare, di essere apatici, apartitici, sapete che vi dico? Che spesso questi ragazzi non partecipano perché si rompono a sentire i burocrati. E invece sono la nostra speranza. Dobbiamo dare loro spazio, considerarli, cosa che non facciamo. Mio padre Aldo, i miei zii, la Resistenza, la lotta partigiana non sono state ancora tradite perché in Italia abbiamo una Costituzione che è tra le migliori al mondo. Ecco aiutatemi a farne una bandiera. E beh – se mi posso permettere – la prossima volta non iniziate la vostra manifestazione con l’Inno di Mameli ma proprio con Bella Ciao. Dovrebbe essere quello il vero inno nazionale.”

La voce emozionata, la memoria di quel che accadde, altri compagni di lotta e di viaggio come don Andrea Gallo: c’è tutto questo e molto altro nei pochi minuti in cui Adelmo Cervi abbraccia le Sardine su quel palco… e c’è una strofa, un verso cantato: “Ed era rossa la sua bandiera per il sangue che versò …”

Per chi si chiedesse ancora da che parte stanno le Sardine. La risposta è solo una: da quella giusta della Storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...