Il dolore di Sergio Mattarella per i vigili del fuoco di Alessandria: morti al servizio della collettività

Un telegramma addolorato, quello del Presidente della Repubblica, inviato al prefetto Salvatore Mulas, a capo del Corpo dei vigili del fuoco. Le notizie che arrivano da Alessandria sono atroci. Un innesco, un timer, l’esplosione che, nella notte, strappa tre vite e ne ferisce altrettante. Le indagini chiariranno cosa è accaduto. Oggi intanto è il giorno del lutto e del dolore.

“Ho appreso con profonda tristezza la notizia del decesso, durante un intervento in provincia di Alessandria dei vigili del fuoco Antonino Candido, Marco Triches e Matteo Gastaldo. – scrive Sergio Mattarella – In questa dolorosa circostanza desidero esprimere a lei e al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco la mia solidale vicinanza. Rinnovando il profondo sentimento di fiducia e riconoscenza per la profonda dedizione al servizio della collettività. La prego di far pervenire ai familiari le espressioni della mia commossa partecipazione al loro cordoglio e ai vigili del fuoco feriti gli auguri di pronta guarigione”

Parole simili a quelle che il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese affida a un altro telegramma. Stesso destinatario: “La prego di rendersi interprete presso le famiglie e il corpo nazionale dei vigili del fuoco dei miei sentimenti di profondo cordoglio e commossa partecipazione al loro dolore. I miei auguri di pronta guarigione al capo squadra dei vigili del fuoco Dodero Giuliano e al vigile del fuoco Trombetta Luca rimasti feriti nel medesimo evento e un sentito ringraziamento alle donne e agli uomini del corpo nazionale dei vigili del fuoco per l’impegno straordinario e la professionalità messi in campo quotidianamente fino all’estremo sacrificio a tutela dell’incolumità di tutti.”