Stato d’emergenza nazismo. Lo ha deliberato la città tedesca di Dresda. E se prendessimo esempio?

Il partito di Angela Merkel non ha votato la delibera. Lessicalmente sbagliata – hanno detto i rappresentanti dei cristiano-democratici. Eppure le braccia tese e le svastiche che sempre più spesso sfilano per le strade tedesche e cercano nuovi spazi nelle fila dei partiti dell’estrema destra, cosa sono se non espressioni naziste?

Forse si potrebbe prendere esempio. Perché la delibera del consiglio comunale di Dresda non è solo un veto a ogni forma di nazismo, ma anche una sana e salutare difesa della democrazia.

Il consiglio comunale del capoluogo sassone, a maggioranza, ha infatti denunciato che “idee e azioni antidemocratiche, antipluraliste, misantrope e di estrema destra, compresa la violenza, avvengono con sempre maggiore frequenza”, ma ha anche stabilito che le autorità del centro, un tempo parte della DDR, “si impegnano a rafforzare la cultura democratica dei cittadini, offrendo anche una migliore protezione alle minoranze e alle vittime della violenza antidemocratica.”  

E no che non si tratta di una “mera politica dei simboli”, come hanno sostenuto coloro che non l’hanno votata. I simboli nazisti (e anche quelli fascisti) vanno banditi, espulsi, cancellati e non hanno nulla di mero e semplice: sono odio che cammina attraverso marchi e loghi di un passato che tenta oggi di riemergere nelle nostre società e che noi abbiamo l’obbligo di respingere.

Non facciamoli passare. Non ignoriamo il pericolo. Non minimiziamolo. Guardiamolo dritto in faccia e se si tratta di dichiarare che c’è un’emergenza facciamolo.

Vedete un po’ che a via di ignorare i rischi, qui da noi persino un voto come quello sulla Commissione voluta dalla senatrice Liliana Segre finisce per essere contestato: perché di questi tempi l’odio pare che porti voti. Abbiamo o no un’emergenza?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...