L’Europa dice no a ong e porti aperti. “Salviamo le bestie, ma non gli esseri umani.” L’amarezza di Pietro Bartolo per il voto del Parlamento UE

A Strasburgo oggi si poteva scrivere una pagina molto diversa. Una di quelle che avrebbe aiutato l’Europa a ritrovare l’anima perduta. E invece i parlamentari chiamati a votare la cosiddetta risoluzione pro-ong hanno detto no.

Il testo proponeva, tra le varie cose, di potenziare le attività di ricerca e salvataggio nel Mediterraneo e chiedeva ai governi di aprire i porti alle navi umanitarie.

Sono stati sufficienti due voti per respingerlo (290 i contrari, 288 i favorevoli, 36 astenuti). Compatto il veto di destre, sovranisti e partito popolare europeo. Non è bastato il consenso di liberali, socialdemocratici, Verdi e Sinistra. Mentre gli eurodeputati del Movimento Cinque Stelle hanno preferito astenersi.

«È incredibile. – ha dichiarato il medico di Lampedusa ed eurodeputato PD Pietro Bartolo, uscendo dall’aula – Ci occupiamo di salvare le bestie, ma non gli esseri umani. Ieri abbiamo deciso di difendere le api, oggi abbiamo deciso di non salvare gli esseri umani».

Pietro Bartolo e la piccola Favour

Intanto, mentre il leader della Lega Matteo Salvini si intesta una vittoria che ha il sapore della disumanità, l’assenza di politiche migratorie e di accoglienza continua a mietere vittime in mare come in terra. Solo ieri la macabra scoperta di 39 corpi in un tir arrivato a Londra dalla Bulgaria. Erano migranti cinesi.

Qualche giorno fa, all’indomani dell’ultimo naufragio nel Mediterraneo, Pietro Bartolo aveva incalzato il governo italiano: “Quello che avviene ogni santo giorno nel Mediterraneo è insopportabile. Quanto sangue ancora? Quante vite saranno sacrificate? Cosa stiamo aspettando per cancellare i Decreti Sicurezza e far ripartire le operazioni di ricerca e salvataggio in mare?”

Dura reazione al voto dell’europarlamento anche della Cgil che fa parte della campagna Io Accolgo. “Un’altra occasione è stata sprecata: si sarebbero potuti riaffermare i valori fondativi di un’Europa dei popoli, e invece si è compiuto un atto che non contribuirà a porre fine alla tragedia umanitaria a cui assistiamo quotidianamente. – ha dichiarato il segretario nazionale Giuseppe Massafra – L’esito di questo voto peserà sulle coscienze di tutti coloro che lo hanno determinato, purtroppo, ancora una volta, al prezzo della vita dei più deboli”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...