Promesse sempre verdi

Giustizia climatica, giusta transizione, lavori green sono solo titoli o il governo farà qualcosa? Il punto interrogativo resta. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte risponde sollecitato da Matias Cravero, dei Fridays for future. È l’ultima domanda del dibattito tra il premier e il leader Cgil Maurizio Landini alle Giornate del Lavoro di Lecce.

“Un contributo così come quello dei ragazzi e delle ragazze che stanno manifestando per il pianeta non va lasciato in strada: deve entrare nel palazzo. Vi abbiamo incontrato, vi stiamo coinvolgendo. Con il vostro slancio siete uno stimolo continuo. Domani sarò al Summit delle Nazioni Unite a New York e vi assicuro: l’Italia è in prima fila.”

Ma assicuro come? Staremo a vedere. Intanto promette.

Landini lo incalza: “L’emergenza climatica è un fatto epocale che richiede cambiamenti a tutti, anche al sindacato. Ha bisogno di un intervento pubblico, di un ruolo dello Stato che penso sia decisivo.” Bisogna cambiare modo di produrre, ripensare il lavoro, favorire la transizione con un sistema di sostegno al reddito. “Il cambiamento è assumersi le responsabilità.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...