106.345 euro per la memoria di Peppino Impastato

La Regione Sicilia ha finalmente stanziato i fondi necessari a espropriare il casolare in cui la mafia assassinò nel 1978 Peppino Impastato. Il casolare è a due passi dall’areoporto intitolato a Falcone e Borsellino, a ridisegnare una toponomastica della redenzione e della legalità.

Ogni anno da 41 anni migliaia di persone arrivano a Cinisi per conoscere la storia di Peppino. Arrivano da tutta Italia e dal resto del mondo il 9 maggio per ricordare, omaggiare, far rivivere le battaglie e la memoria di un combattente per la libertà.

Aveva solo 30 anni quando i mafiosi lo hanno prima ammazzato e poi cercato di sporcarne l’onorabilità spacciando quell’omicidio per un tentativo non riuscito di attentato ferroviario.

Giovani, giovanissimi e giovani dentro affollano tutti gli anni le strade di questo paesino agricolo alle porte di Palermo, visitano la Casa della Memoria e fanno i 100 passi verso la casa che era del boss Badalamenti e poi vorrebbero proseguire questo percorso civile lì dove il giovane Impastato fu ammazzato dalla mafia; ma ad oggi quel casolare cade a pezzi ed è un pericolo per chi ci sia avvicina troppo.

Tutti quei ragazzi hanno conosciuto la sua storia, tramandata dalla sua famiglia, dai suoi compagni, dai poeti, dagli artisti, dai partiti, dai sindacati, dalle associazioni e presto (si spera) avranno a disposizione un luogo pubblico dove sostare e organizzare le nuove battaglie che servono a questa terra, e a tutti i Sud del mondo.

Peppino era un rivoluzionario, negli anni in cui i giovani di allora erano ancora in grado di modificare la loro realtà materiale grazie all’azione politica, sociale e civile; una percezione che oggi sembra assopita e ridotta in brace, ma si sa la brace fa presto a tornare fiamma viva, basta un filo di vento che torna a soffiare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...