Le piazze del 25 Aprile

I principali eventi della festa della Liberazione, città per città. Il comunicato e le iniziative dal sito dell’Associazione Nazionale dei Partigiani

Il 25 aprile è Festa nazionale. La Festa della Liberazione dell’Italia dal giogo nazi-fascista. Essa vedrà migliaia e migliaia di persone nelle piazze e nelle vie di tantissime città e paesi. Nessuno riuscirà a cancellarla.

Ci riferiamo, in particolare, a chi cerca di negarla, paragonandola ad uno scontro tra “fascisti e comunisti, mentre essa fu lotta vincitrice del popolo italiano contro il nazi-fascismo; a chi continua a gettare fango e fuoco sulla memoria delle partigiane e dei partigiani; a chi tenta con il solito argomentare razzista e ignorante di riportare l’orologio della storia al ventennio del criminale Benito Mussolini.

Il 25 aprile ricorda la vittoria degli ideali di libertà e democrazia che hanno spazzato via la dittatura. È il canto corale delle origini autentiche della nostra Repubblica. La maggioranza delle cittadine e dei cittadini italiani si riconosce con coscienza, fedeltà, entusiasmo e passione civile nella Festa della Liberazione. Saremo in piazza in tantissimi per ricordare che l’onore della Patria fu difeso dal suo popolo e per portare avanti ancora una volta gli ideali per cui lottarono i partigiani: un Mondo di Pace, più giusto e libero.

Viva la Resistenza, viva la Costituzione, viva l’Italia.

Presidenza e Segreteria nazionali ANPI

GLI EVENTI

La data del 25 Aprile 1945 segna la liberazione di Milano. Per questo l’evento milanese è quello centrale. Nel capoluogo lombardo il corteo partirà da corso Venezia alle 14.3o. Il comizio conclusivo si terrà a piazza Duomo un’ora più tardi. Dal palco interverranno il sindaco Giuseppe Sala, Dario Venegoni (Aned), la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan e la presidente nazionale dell’Anpi, Carla Nespolo. A introdurre e coordinare Roberto Cenati, presidente del Comitato permanente antifascista. Tra i partecipanti, anche Maurizio Landini e gli organizzatori della marcia People che il 2 a marzo portarono in piazza 250mila persone.

Ad aprire le celebrazioni del 25 Aprile a Roma sarà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che alle 9 del mattino deporrà una corona di alloro all’Altare della patria. Da largo Bompiani, alle 9,30, partirà il corteo dell’Anpi che arriverà a Porta San Paolo, luogo simbolo della Resistenza italiana. Alla vigilia della Festa della Liberazione il capo dello Stato ha incontrato le associazioni dei combattenti: “I giovani facciano propri i valori costituzionali. La festa del 25 Aprile ci stimola a riflettere come il nostro Paese seppe risorgere dopo la tragedia della seconda guerra mondiale. Un vero secondo risorgimento” – ha ammonito – “Conoscere la tragedia il cui ricordo è ancora vivo ci aiuta a comprendere le tante sofferenze che si consumano alle porte dell’Europa che coinvolgono popoli a noi vicini. Domani in moltissime località verranno ricordati le donne e gli uomini, i civili e i militari, i sacerdoti che contribuirono al riscatto del nostro Paese”.

A Torino è in programma una fiaccolata tra piazza Albarello e piazza Castello. con partenza alle 20.

Epicentro delle iniziative istituzionali bolognesi è a Monte Sole, nel Comune di Marzabotto, dove quest’anno prenderà la parola Massimo Cacciari. A Bologna oltre alle celebrazioni davanti al sacrario dei caduti, la Liberazione verrà festeggia in strada, in via del Pratello.

A Firenze la cerimonia comincerà alle 10 in piazza Santa Croce con la deposizione di una corona d’alloro ai Caduti. Seguirà un corteo diretto in piazza Signoria dove ci sarà l’orazione ufficiale del presidente dell’Istituto storico della Resistenza Giuseppe Matulli.

A Napoli per il 25 aprile i appuntamenti istituzionali al Mausoleo di Posillipo e al Monumento a Salvo d’Acquisto. Il corteo organizzato dall’Anpi con l’adesione di Cgil, Cisl, Uil, Arci e Libera sfilerà alle ore 11 da Piazza Carità, successivamente alle pubbliche commemorazioni, e terminerà nella sala dei Baroni al Maschio Angioino confluendo in un’iniziativa pubblica organizzata dal Comune.

A Bari sarà il Sacrario militare dei caduti d’oltremare a ospitare, a partire dalle 9.30, la manifestazione principale organizzata dall’Anpi con il Coordinamento antifascista e il Comune. Alle 11 a Palazzo di città la deposizione di una corona sulla lapide dedicata ai baresi caduti nella lotta di liberazione. Si segnala anche la lectio magistralis “Mai più fascismi” del professor Luciano Canfora organizzata dalla Fondazione Rita Matteotti e la passeggiata per scoprire i luoghi della Resistenza nel borgo antico.

Nel palermitano, nel giorno dell’arrivo del ministro Matteo Salvini che ha dato prova di non avere affatto chiaro il significato del 25 aprile, associazioni e sindacati si mobilitano: Cgil, Anpi, Arci e altre realtà della società civile organizzano alle 10 un corteo dal Giardino Inglese a piazza Verdi. A Corleone, dove il vicepremier inaugurerà un commissariato di polizia, dalle 9 alle 13 sit-in di Anpi e Cgil. A Bagheria, dalle 10, un presidio di Arci e altre associazioni. A Monreale alle 10 verrà deposta una corona di fiori sul monumento del partigiano Biagio Giordano.

Per trovare l’evento a voi più vicino consultate il sito dell’ANPI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...