Da soli non si vince

Appena un anno fa i Punkreas hanno pubblicato U SOLI. Lucida riflessione sui nuovi piccoli italiani, sulla mancanza di buon senso nel far crescere dei bimbi privi di cittadinanza e diritti. E’ una storia vera. Ci permettiamo di rilanciarla. E poghiamo ✊🏽

Ecco quanto scrivono a corredo del video diretto da Paolo Santamaria:
“U-Soli” tratta di un tema quanto mai attuale, e nasce da una riflessione semplice, istintiva, forse banale, fatta dai Punkreas “genitori” che portano a scuola i loro figli tutti i giorno. Vivono nella provincia milanese e i migliori amici dei loro bambini sono di tutte le nazionalità: bambini e ragazzi che frequentano le stesse scuole, fanno gli stessi sport, guardano gli stessi programmi, leggono gli stessi fumetti e fanno la stessa raccolta di figurine. L’idea del video, è semplicemente quella di mostrare i volti di questi bambini a chi non ha la fortuna di poterli osservare da vicino, ogni giorno, tutti insieme. Alcuni dei protagonisti del video sono, infatti, proprio i figli dei membri della band, i loro amici, i loro compagni di classe. Gli altri sono ragazzi cresciuti all’interno di realtà splendide e meravigliose, dove le parole d’ordine sono accoglienza e integrazione. Una è Castello Cabiaglio, una piccola comunità al centro del parco del Campo dei Fiori in provincia di Varese, una piccola isola felice che ha una lunga tradizione fatta di attenzione ai temi sociali. L’altra è l’associazione il Ce.Sto nata più di 30 anni fa che, tra le varie attività, dà vita ad un Centro Sociale, diventato presto un luogo educativo di riferimento per i bambini e i ragazzi del centro storico di Genova. Basterà guardare negli occhi questi ragazzi per accorgersi di quanto sia anacronistico e stupido voler creare delle differenze e delle divisioni laddove non ci sono, voler seminare odio ed esclusione, dove naturalmente cresce amicizia e integrazione.

“U-Soli” non è solo un videoclip, ma una vera e propria campagna di sensibilizzazione sul tema dello Ius Soli. I bambini che vedete cantare la nostra canzone hanno tante differenti origini: Senegal, Etiopia, Ghana, Nigeria, Algeria, Marocco, Tunisia, Cina, Bangladesh, Cambogia, India, Stati Uniti, Ecuador, Brasile, Santo Domingo, Romania, Moldavia e Albania. ”Quello dello Ius Soli è uno di quei temi che fanno la differenza. Tra chi vuole una società fatta di paura, discriminazione, razzismo e privilegi e chi invece sogna un mondo fatto di empatia, collaborazione, inclusione, accoglienza e uguaglianza. Noi siamo di parte. Da quella giusta”.

Io sono pakistano ma son nato qui a Milano
Io invece bengalese ma da tempo sto a Varese
Con l’amico dell’Angola che sa fare la casöla
E la tipina filippina canta bela madunina

Perché qui ci siamo nati
Ricordate non potrete fare a meno più di noi
Oh mia bela madunina

Io sono quel cinese ti ricordi da bambino
Mi vedevi tra bacchette riso bianco ed involtino
Son giallo come l’oro adesso sono il tuo tesoro
Non avresti mai pensato ad un datore di lavoro come me

E la squadra del tuo cuore dalla Cina con furore
ricomincia a fare gol In rovesciata volante

Da soli non ce la fate
da soli ci si perde mancano le coordinate
Da soli non ce la fate
da soli non si vince mai

Oggi come ieri i muri non nascondono i problemi
Lo sai anche tu da dove vieni là dove nascono i pensieri

Proprio non ce la fate
Da soli non ce la fate
da soli ci si perde mancano le coordinate
Da soli non ce la fate
da soli non si vince mai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...