#iolavoroascuola

L’hashtag che oggi (12 marzo) chiama a raccolta i precari dell’istruzione è una dichiarazione di essenza in vita e, allo stesso tempo, la rivendicazione del ruolo svolto all’interno del sistema educativo italiano. A dire il vero potrebbero persino scrivere #iosonolascuola perché tra docenti e personale tecnico amministrativo i contratti a tempo determinato sono quasi 200mila. Finora nessun governo e nessuna riforma sono riusciti a dare loro risposte e, in autunno, si prevedono 147mila posti vacanti negli istituti scolastici. L’effetto di Quota 100 è ancora da valutare. Quando gli insegnanti di lungo corso andranno in pensione lasceranno spazio a nuovi precari? Si spera di no e si lotta. Oggi da Catanzaro a Milano, passando per Livorno, Cagliari e L’Aquila le piazze si riempiranno al grido “basta precarietà”. A Roma l’appuntamento è alle 15.30 davanti al Ministero di Viale Trastevere. Il futuro passa dalle nostre scuole e per garantire che sia il futuro che vogliamo occorrono stabilità, continuità didattica e garanzie per il diritto allo studio. Lo spiega bene il segretario generale dell’Flc Cgil Francesco Sinopoli in questo video

link video: https://www.facebook.com/flccgilfanpage/videos/2001304626648905/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...